SAI ANCORA EMOZIONARTI?

SAI ANCORA EMOZIONARTI?

SAI ANCORA EMOZIONARTI?

Mi trovo spesso a pensare a quante fortune abbiamo, a quante occasioni di crescere la vita ci pone ogni giorno davanti e, soprattutto, a quanto dipende da noi decidere il cammino che vogliamo percorrere.

Siamo in un momento storico in cui ogni idea può trasformarsi come per magia in realtà e uno degli elementi fondamentali della ricetta siamo noi, con il nostro credo e impegno quotidiano al fine di rendere concreti i nostri sogni.

Vicino a noi capitano spesso situazioni spiacevoli e/o persone pessimiste che tendono a farci demordere, in onore di una vita più semplice all’insegna della mediocrità.

Non permettiamo mai a nessuno di soffocare i nostri sogni. Quando incontriamo persone come queste, sorridiamo, perdiamo pochissimo tempo e poi subito avanti, perché la meta ci sarà sempre più vicina.

Di fronte a ogni situazione spiacevole, affrontiamola con coraggio perché è la vita a porci questi ostacoli in quanto vuole capire bene se siamo convinti della strada scelta e, solo nel momento in cui gliene daremo prova, ci allevierà con una strada sempre più agevole.

Ho sputato sangue, pianto, urlato contro il vento nei miei momenti di maggiore difficoltà. Ho rinunciato a mangiare, a bere e perfino tentato di non respirare più per capire quanto facesse male e questo mi ha sempre portato a comprendere il valore che la vita mi stava dando con tutto ciò che mi poneva di fronte.

Stava a me, sta a noi guardare in faccia la realtà così com’è senza giustificazioni né perdite di tempo. Con il sorriso dell’eroe che sa già di aver vinto la sua battaglia, con la forza dell’invincibile disposto a dare tutto, anche la vita, per la propria libertà e quella delle altrui persone, con la serenità di un bambino che non sa cosa la vita gli riserverà ma, per il semplice motivo di essere nato, sa già di meritare la felicità.

Decidiamo noi con chi condividere i nostri pensieri, con chi compiere le nostre azioni, con chi far crescere il nostro talento sempre fiduciosi nell’abbandonarsi giorno dopo giorno alle meraviglie che le nostre decisioni ci porteranno a scoprire.

Ho provato un gran sollievo quando, ad un certo punto della vita, ho scoperto il valore di essere semplicemente me stesso vivendo la vita che più mi rappresentava senza paura di perdere qualcosa e ringraziando ogni respiro per l’opportunità che mi dava di godere di queste emozioni.

Sì, lo so, a volte mi definiscono un fatalista sognatore ed è per questo che allora mi concentro a raggiungere risultati concreti, nelle più disparate attività e in mille situazioni differenti, tra le più agiate a quelle più disperate.

Ogni volta mi ripropongo di dare il massimo di me stesso così che possa servire da esempio; non puoi dire a qualcuno di fare qualcosa che tu non fai! Il sorriso è quello che contraddistingue la mia serenità, sto bene e faccio di tutto per non farmi intaccare da alcuna negatività.

Curo ogni aspetto importante della mia serenità, a partire dalle persone con cui sto bene e desidero avere vicino, proseguendo poi con gli ambienti che mi piace frequentare, continuando con le sfide che mi rendono vivo e mi danno la possibilità di realizzare il mio talento.

Ho un sogno nel cassetto: quello di vedere un giorno le persone sorridere per la loro felicità, mentre ascoltano la propria musica per strada, insieme, contribuendo a rendere questo mondo il posto migliore in cui vivere.

Dipende solo da noi e questo l’ho capito già da bambino! ANdrea