Respirare con il Givers Gain

Respirare con il Givers Gain

Respirare con il Givers Gain

Ecco che… in uno dei momenti più importanti della mia meditazione mattutina mi trovo a pensare all’importanza del respiro…

Inspirare come segno di gratitudine verso la vita, per la possibilità che ci dà di vivere ancora un momento. Espirare come espressione massima di fiducia verso la vita, nella speranza che la stessa ci consenta di riavere poi quell’aria indispensabile alla  sopravvivenza.

Inspirare ed espirare, uno dei gesti a noi più naturale, fin dal primo vagito, tanto indispensabile quanto così automatico da non farci più caso, sottovalutandolo il più delle volte, intossicandolo in tanti altri casi. Soprattutto se alla vita e al benessere non si dà la giusta importanza.

Il flusso vitale scorre insieme all’ultimo nostro respiro quando, terminata l’espirazione, non ci ritorna più indietro nulla. In quel momento, proprio in quell’ultimo istante, ci accorgiamo di quanto quel semplice gesto sia stata per tutta la nostra vita l’azione più simbolica e determinante.

Givers=Donatori / Gain=Ricevere

Givers Gain = donatori che ricevono, un po’ come nel respiro, donare con Fiducia e ricevere con Gratitudine.

Nel Referral Marketing sono i piccoli gesti quotidiani a fare le grandi differenze. Partono innanzi tutto da noi, incondizionati, diretti al bene altrui, senza aspettarsi nulla in cambio.

All’improvviso poi quando meno ce lo aspettiamo ecco qualcuno arrivare da noi con un dono tra le mani, ciò che in gergo definiamo “referenza”.

Incominciare a chiedere, vendere, pretendere è un po’ il vecchio modo di fare business, là dove ci sono migliaia di scuole al mondo che insegnano come farlo al meglio, arrivando perfino a promuovere sistemi di manipolazione dei possibili clienti, così da farli cadere nella rete dell’affare a solo beneficio di chi vende. Li conosco bene quelli, ah si certo che li conosco bene, per anni come manager e come imprenditore mi sono trovato a utilizzarli per il bene della causa; il fatturato. Sono stato creato come professionista per fare questo, al meglio, e così mi adoperavo ogni giorno per essere il migliore.

Quello che dico oggi, a tutte le persone che incontro, è che il mio libro “Qui e Ora” è stato per me un vero e proprio cambiamento di visione nei confronti della vita come persona e come businessman, è come se avessi rivissuto una nuova vita al termine della quale ho consapevolizzato che tutto ciò che avevo fatto come esperienza nella vita mi era servito per essere pronto proprio “Qui e Ora”. Adesso il mio respiro fluisce in modo più naturale e tutto il mio corpo ne trae il giusto beneficio.

Il valore della persona è diventato per me il centro di ogni relazione, nei confronti della quale l’azione da innescare per una trattativa non può essere monodirezionale (Fornitore verso Cliente) ma almeno bidirezionale (Fornitore – Cliente – Fornitore), per poi arrivare a consapevolizzare che 3 is better than 2 e scoprire nell’attività di promozione del proprio business un terzo elemento, il Partner Referenziale (Fornitore – Partner Referenziale – Cliente).

Figura sempre più determinante nel Referral Marketing, a patto che per primi noi si decida di esserlo per qualcuno.

Il Givers Gain è il punto di partenza, imprescindibile, da consapevolizzare prima e  approfondire poi, così da viverlo come parte essenziale di sé.

In BNI come in ASENTIV (per saperne di più Leggi qui) questo è un concetto che conosciamo molto bene e soprattutto sviluppiamo, affinché ciascun professionista possa trarne spunto per il business, a proprio servizio innanzitutto, ma di conseguenza al servizio delle persone che ha vicino come partner referenziali e non da ultimo della comunità in cui decide di operare.

Fiducia e Gratitudine, Givers Gain per fare la differenza su quella che io amo definire…

                                          … la Strada del Bene.

ANdrea

Vuoi avere più informazioni sul Referral Marketing?