Insegna di più il Trainer o l’Allievo?

La mia attività di Trainer mi porta a svolgere settimanalmente delle formazioni in aula a cui partecipano professionisti e imprenditori Italiani e stranieri, un’eterogeneità di pubblico capace di allargarmi senza confini l’apprendimento e la conoscenza.

E’ una delle attività che mi piace fare maggiormente, in quanto ho la possibilità di condividere opportunità di crescita teoriche e soprattutto pratiche atte a portare i partecipanti a raggiungere delle performance sempre più alte sia nella loro vita personale che in quella professionale.

Ho sempre dedicato tutta la mia vita ad osservare, apprendere e mettere in pratica gli insegnamenti che nel tempo mi hanno portato a raggiungere risultati sempre più importanti e la cosa più bella è poterli condividere tutti e sempre, in ogni occasione che mi viene proposta.

Ogni volta che vado in aula mi sento al centro dell’attenzione, con un pubblico affamato di nozioni, sempre pronto a ringraziarti e a condividere i complimenti per ciò che hanno appreso.

Insomma, un’emozione fantastica e di un’intensità incredibile la quale però, viene superata da ….. dall’energia che provo io nell’apprendere da ogni componente dell’aula.

Proprio così, da Trainer si apprende sempre e sicuramente di più che da partecipante in quanto, davanti a sé, si hanno sempre un numero di persone superiore a se stesso.

E’ un fenomeno particolare che nasce dalla volontà del Trainer di mettersi al servizio del pubblico, con gli occhi curiosi e stupiti del bambino che conosce una determinata cosa per la prima volta.

Per fare questo ci vuole moltissima umiltà, attenzione nel preparare gli incontri con domande che coinvolgano attivamente il pubblico e un’attenzione particolare al flusso dell’energia che si crea in aula, sempre diversa a secondo dei partecipanti, del tema che si sta trattando e del momento, il tutto proteso alla creazione di qualcosa di unico in cui la somma dei partecipanti risulterà sempre maggiore dal numero matematico stesso; 1+1 non fa 2 ma fa almeno 3.

La crescita è l’elemento chiave del percorso che ci vede a volte allievi e altre volte Trainer, a contare non è la posizione in cui ci troviamo ma la nostra volontà di apprendere verso un miglioramento continuo che ci porta via via alla perfezione rispetto al progetto che vogliamo realizzare.

Essere affamati di nozioni, folli nel metterle in pratica per poi condividerle, ci rende dei fuoriclasse; esseri umani capaci di portare la differenza nel mondo rendendosi con la propria vita, portatori del proprio messaggio.

Da una parte, invito tutti gli allievi a crescere per porsi l’obiettivo di diventare un indomani dei Trainer rispetto all’argomento per il quale hanno deciso di prepararsi e dall’altra parte invito tutti i Trainers a programmare dei propri percorsi di crescita come allievi.

L’ambizione degli uni e la consapevolezza degli altri, consentirà al mondo di avere delle aule più performanti, evolutive e quindi migliori per gli uni e gli altri.

Chi non si Forma! Si Ferma! A noi la scelta, ANdrea.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Andrea Colombo

Success comes from within

ANDREA COLOMBO c/o TOYP SRL

Via San Michele del Carso, 20025 Legnano (MI)
P.IVA 10100510964