Decidi, agisci, crea!

Decidi, agisci, crea!

Decidi, agisci, crea!

La nostra natura fondamentale è quella di agire, non di subire. In questo modo siamo noi a creare il nostro futuro.

Agire non è altro che scegliere cosa fare o non fare, ma quando siamo in due o più persone diventa più difficile coordinare le azioni e, soprattutto, decidere chi fa che cosa.

Oltre alle decisioni personali, esistono infatti anche quelle di un team, di una squadra, ed è lì che agire fa davvero la differenza.

Abbiamo davvero chiaro quello che dobbiamo fare? Sappiamo esattamente quali sono le azioni richieste a ognuno di noi nella sua specificità e competenza? In

pratica, si tratta di mettere in moto quello che abbiamo già stabilito.

L’azione dipende dalla decisione. Questa fase non è per nulla scontata, in quanto alla base di molti fallimenti c’è proprio l’indecisione.

I fattori alla base della non decisione possono essere di diverso tipo, primo fra tutti la paura: in ogni soggetto è insita una resistenza al cambiamento in quanto fattore portatore di innovazione, ma anche di instabilità per l’abbandono di una situazione nota per una ignota.

Pensiamo anche al fatto che magari non siamo tanto abituati a prendere decisioni, ma adesso dobbiamo rispettare i tempi che ci siamo dati e l’impegno che ci siamo presi nei confronti dell’altra persona.

Nel momento cruciale, ascoltatevi e concentratevi sulla vostra passione, su ciò che vi ha permesso di arrivare fino a questo punto. Decidere significa letteralmente “tagliar via”, rinunciare a una cosa per ottenerne un’altra.

Avendo una chiara direzione, conoscendo quindi il nostro obiettivo, sarà più semplice de-cidere e passare all’azione.

Qual è il vantaggio di agire insieme a qualcun altro? Cos’è davvero importante in questo senso nel valore della relazione?

Innanzitutto, non siamo soli a decidere e ad agire, l’uno è ispiratore dell’altro e infonde reciprocamente coraggio.

Abbiamo, poi, un grande vantaggio che risiede nel confronto continuo in base agli step che ci siamo posti per verificare la direzione che stiamo percorrendo per raggiungere gli obiettivi comuni.

Dal confronto nasce arricchimento, la possibilità di condivisione, di avere buone e nuove idee grazie allo stimolo di tutti. Quando si lavora in team, gli obiettivi comuni

richiedono azioni comuni magari distinte per singola persona, ma focalizzati tutti in un’unica direzione.

Come dice Ghandi “Potrai non sapere mai quali risultati derivano dalla tua azione. Ma se non fai niente, non vi sarà alcun risultato”.

Agire apre al nuovo, a nuove persone, nuove occasioni a possibilità illimitate! Ascoltati, incoraggiati e …fai!

ANdrea

Andrea Colombo

Public Speaker
Formatore e Coach
Esperto di Marketing Relazionale

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER CONOSCERE LE DATE DEI PROSSIMI EVENTI E RIMANERE AGGIORNATO SULLE MIE ATTIVITA’