Abitudini NO, abitudini SI’

Abitudini NO, abitudini SI’

Abitudini NO, abitudini SI’

Brutta notizia…gli esseri umani sono abitudinari.
Buona notizia…gli esseri umani sono abitudinari.

La differenza tra una brutta e buona notizia sta nell’interpretazione rispetto a un dato di fatto.

Dal momento in cui gli esseri umani decidono di fare proprie delle cattive abitudini, allora si…certo che è una brutta notizia, in quanto tutte le azioni che andremo a fare ci porteranno poco alla volta di fronte a disagi, malumori e soprattutto a una vita che si allontanerà ancora di più da quella che invece avremmo sempre voluto.

Ci sono persone che, non sapendo dove andare, non si pongono neanche il pensiero delle azioni che possono accompagnare il loro percorso di vita.

Ce ne sono altre che lo sanno, che iniziano ma che poi senza quasi accorgersene si allontanano dalla via maestra, dimenticandosi i buoni propositi e quindi le buone azioni da compiere fino a risvegliarsi ultra sessantenni e chiedersi come abbiano fatto a vivere una vita che non era quella che avrebbero voluto vivere.

Ci sono anche dei buoni esempi, che possiamo quantificare come il 5% della popolazione totale, che invece decide a un certo punto della vita di fermarsi per poi ripartire in quella chiara direzione che determinerà la loro vita ideale. Sono persone focalizzate, con una visione chiara e per questo decise, con una strategia specifica e delle azioni precise, ripetute nel tempo fino a divenire automatiche. Quando l’agire diventa facile attraverso la costante ripetizione, l’eseguire diventa un piacere e dal momento che diventa piacevole è umano il continuare a compierlo. La continua esecuzione porta l’azione a diventare una sana e buona abitudine.

Le buone abitudini sono la chiave che apre la porta a ogni Successo, mentre le cattive abitudini sono un portone spalancato al fallimento.
Le cattive abitudini non possono essere eliminate ma sostituite. Immagina allora quello di cui hai bisogno per raggiungere i tuoi obiettivi e definisci quelle azioni determinanti al raggiungimento del tuo Successo. Incomincia a inserire una buona abitudine in sostituzione di una brutta, ripetila ogni giorno, più volte al giorno per almeno 21 giorni e meglio ancora per un mese fino ad acquisirla come un tuo standard (la ripetizione è la madre di tutte le arti). Il mese successivo continua con questa buona pratica. Ebbene, dopo un anno sarai una persona completamente differente che ha sostituito 12 cattive abitudini con 12 buone abitudini, tutte propense alla persona che sei voluta diventare.
La tenacia in questo processo è l’elemento distintivo delle persone di Successo. I più mollano, circa il 95%. I migliori persistono, circa il 5%. Ebbene tu oggi puoi decidere di appartenere al 5% della popolazione mondiale più preparata a vivere la vita migliore.

Non permettere mai a nessuno di ritardare o, peggio ancora, bloccare la tua nuova vita.

Nel Referral Marketing le buone abitudini sono caratteristica dei professionisti che si distinguono nettamente dai dilettanti, incapaci di assimilare anche solo quelle che inizialmente vengono definite le buone maniere. Quando sviluppiamo una relazione, è sempre l’altra persona al centro di ogni nostro pensiero, parole e azioni ed è per questo che l’abitudine a concentrarsi sull’altro da subito, ci permette di iniziare nel modo migliore una relazione. Il Referral Marketing ha Successo nel momento in cui ci applichiamo con scrupolosità e attenzione alle diverse attività. Questo chi fa parte di BNI lo sa bene, in quanto un metodo collaudato con Successo in 32 anni di storia funziona se l’abitudine a mantenerlo tale ci permette di raggiungere i risultati che ci siamo prefissi. Ogni passaggio è fondamentale, la differenza la fa il nostro atteggiamento e la nostra attenzione a ripercorrerlo sempre con uno standard sempre più alto, perfezionandolo appunto con la ripetizione. In Asentiv (se vuoi saperne di più CLICCA QUI) questo modus operandi è ancora più evidente in quanto sviluppiamo un Referral Marketing strategico e strutturato.

La differenza tra le persone che falliscono e quelle che hanno Successo, sono le loro abitudini. Ti auguro di appartenere al 5% dei professionisti migliori al mondo nella propria specializzazione.

ANdrea.